ViaggiAzalay, turismo consapevole in Egitto

  Home > Informazioni utili > Vestiti e Valigie

lunedý 17 dicembre 2018
 

CHI SIAMO
 
I NOSTRI VIAGGI  
INFORMAZIONI GIURIDICHE

INFORMAZIONI UTILI
Prima di partire
Con chi partire
Assicurazioni e documenti
Cibo e bevande
Droghe e imprevisti
Farmacia in valigia
Il modo migliore
Musica
Natura
Religione
Shopping
Sistemazione
Vaccinazioni
Valuta
Vestiti e valigie
Viaggiare

 
TURISMO CONSAPEVOLE
DARWISH  
TAPPETI & KILIM  
LINK  
VOI E L'EGITTO  
CONTACT  
Particolare di dipinto su papiro

VESTITI E VALIGIE

In viaggio si porta il meno possibile, si fa sempre in tempo a comprare il resto a destinazione raggiunta.
Per prevedere bene, bisogna farsi un'idea il più possibile chiara del clima in loco.
Prima di riempire la valigia, si fa una lista del necessario, e la si segue scrupolosamente.
Portiamoci: abiti comodi e poco vistosi, possibilmente non in fibra sintetica.
Non bisogna viaggiare con oggetti di valore.
Ci vuole sempre un abito elegante.
Portiamo soltanto la metà dei vestiti che ci sembrerebbero essenziali.
Meglio partire con la valigia mezza vuota, ci verrà voglia di riempirla…là.
Ci vogliono, comunque:

  • bandana
  • blue jeans
  • calze di spugna
  • camicia a maniche lunghe
  • costume da bagno, sempre e ovunque
  • foulard
  • kefhiya, nel deserto e in montagna, o al mare
  • k-way, pesa poco e serve sempre
  • impermeabile, in occidente durante la stagione delle piogge
  • maschera, boccaglio, pinne, per lo snorkeling: alle Cayman, per esempio, possono costare anche 90 US $
  • mocassini, servono nei viaggi in cui dobbiamo spesso toglierci le scarpe ( moschee, templi, case o tende )
  • pantaloni lunghi
  • paraorecchi nei viaggi invernali verso nord
  • pareo, per la vita di spiaggia
  • piumino d'oca, v. paraorecchi
  • sandali di plastica, per le insidie della barriera corallina
  • scarpe alte, nel deserto, proteggono da serpenti e scorpioni
  • scarpe da barca
  • scarpe sportive, per lunghe camminate
  • sottoveste, protegge dalle zanzare durante gli assalti notturni, se la zanzariera non è sufficiente
  • stivali, per montare a cavallo, soprasttutto in America Latina , per il fango durante il disgelo nei paesi freddi e in paesi come il Bangladesh, durante la stagione delle piogge.

In alcuni paesi bisogna adattarsi alle regole per forza, senza eccezioni, donne e uomini:

  • abiti militari, proibiti in Kenya, sconsigliati in Tanzania, Mauritania e molti altri paesi africani.
  • hotel chic, casino, etc., eleganti, a volte giacca e cravatta sono richieste ai signori
  • Non sempre è elegante la nostra eleganza, guardiamoci intorno, per esempio a Londra
  • Paesi islamici, luoghi di culto, etc: sobrietà necessaria. Niente scollature mozzafiato, minigonne, sandali con tacchi alti, vestiti trasparenti, per le donne. Reggiseno obbligatorio.
    Per gli uomini: no calzoncini e canottiere. Il topless negli Stati Uniti è fuorilegge.

Il viaggiatore intelligente parte con il meno possibile. Il modello del bagaglio è una scelta personale.
La VALIGIA RIGIDA è robusta, permette di viaggiare con gli abiti a posto, consente un buon anonimato al bagaglio. La migliore è la Samsonite. La valigia molle permette di contenere molto di più. Da evitare le valigie eleganti, ottime per essere derubati, buone solo per treno e crociere.
Quando si viaggia è necessaria una borsa giornaliera, leggera, pratica, piccola e capiente.
Indistruttibili gli zainetti Invicta, inconfondibile mezzo di riconoscimento di altri viaggiatori italiani,un sacco di plastica impermeabile con zip orizzontale è comodo per trovare tutto velocemente e per gli avventurieri ( deserto, giungla, steppa, barca…).
Quando si viaggia per lavoro, una borsa appendiabiti ci permette di giungere a destinazione senza ricorrere alla laundry dell'hotel. In aereo basta consegnarla alla hostess, ci pensa lei. Il bagaglio va sempre chiuso, valigia o borsa, e all'aeroporto va tenuto d'occhio, perché quando la security vede un bagaglio incustodito lo porta via immediatamente.
Meglio due etichette al posto di una, si strappano facilmente: indicare sempre cognome, indirizzo, un recapito telefonico e la destinazione.
Al chek in dobbiamo controllare che al biglietto venga applicato un talloncino per ogni valigia spedita. Senza di esso, in caso di smarrimento, reclamare non sarà una impresa facile.
Controlliamo anche che la destinazione sulla fascetta applicata alla nostra valigia corrisponda alla nostra. Informiamoci prima sulla sigla internazionale dell'aeroporto a cui siamo diretti.
Possiamo trasportare 30 chili di bagaglio in first class e in business, 20 in economy, 10 nei voli interni serviti da aeromobili di medio-piccole dimensioni.
Se non vediamo il nostro bagaglio all'arrivo sul tapis-roulant, prima di passare i controlli denunciamo subito l'accaduto.
Se manca un carellino, una volta recuperati i bagagli, bisogna andare a cercarselo là dove di solito viene lasciato dagli utenti, porta d'imbarco, controllo passaporti, stazione taxi, etc.
Per convenzione internazionale l'equipaggiamento da golf può essere spedito gratuitamente in aereo.

Alcuni ACCESSORI ( kit di sopravvivenza ) sono indispensabili o quasi in ogni viaggio:

  • Adattatore elettrico
  • Bollitore portatile
  • Calcolatrice
  • CARTE GEOGRAFICHE
  • Fiaschetta, se non possiamo fare a meno del nostro liquore preferito, soprattutto nei Paesi islamici ( dove nella maggior parte dei casi, comunque, è ammessa l'introduzione nel paese fino a un litro di alcool per uso personale)
  • Fotocopie dei documenti
  • Alcune fototessera
  • Guide, o fotocopie delle pagine che ci interessano
  • Kit dei ferri in auto, moto, barca etc.
  • Kleenex
  • Lucchetti e relative chiavi, un paio (valigie, porte, cassetti…)
  • Penne
  • Pile
  • Set di posate, se non sappiamo farne a meno
  • Occhiali e lenti a contatto
  • Orologio
  • Quotidiano, prima per leggere, poi per incartare, pulire, accendere il fuoco, riparare dal freddo sotto la camicia…
  • Sacco a pelo, magari quello leggero
  • Sterline oro, per viaggi lunghi e avventurosi, possono togliere dai pasticci e sono accettate da qualunque essere umano. Ma mai mostrarle quando non è necessario.
  • Torcia elettrica, piccola ma potente o grossa di metallo, anche da difesa
  • Victorinox. Toglie dai guai, più completo è meglio è. Occhio, è anche l'oggetto che si perde più spesso.

KIT CULTURALE:

  • Agenda nuova
  • Cancelleria
  • Videocamera
  • Diario
  • Macchina fotografica e pellicole, quante ci pare.
  • Momenti "morti", per osservare…

NEWS
08/05/2018
GRAN TOUR DI PAKISTAN E AFGHANISTAN DALL'8 AL 23 MAGGIO 2018
Partenza da Venezia per Lahore, Pakistan Rientro da Mazar-e-Sharif, Afghanistan, per Venezia Numero massimo di partecipanti: 6/7

03/03/2018
TREKKING CULTURALI A BOLOGNA CON MAURIZIO ROSSI PER L'ASSOCIAZIONE AZALAI
Per tutti i giorni dell'anno su richiesta e secondo disponibilitÓ prenotando a: maurizio.rossi@viaggiazalay.com Durata: 3 ore (7 ore la giornata intera con sosta pranzo)

27/02/2018
ZANZIBAR: GRAN TOUR E VACANZA STUDIO DI LINGUA ARABA
Dal 29 agosto al 6 settembre Voli Qatar Airlines da Milano Malpensa A partire da 2290 euro a persona, 9 giorni a Zanzibar pensione completa.

 
   
< indietro     ^ top   

   
   

VIAGGIAZALAY ®
Email: info@viaggiazalay.com

Conceived and developer by Hg Lab