ViaggiAzalay, turismo consapevole in Egitto

  Home > Turismo consapevole > Sensibilità Culturale

lunedý 17 dicembre 2018
 

CHI SIAMO
 
I NOSTRI VIAGGI  
INFORMAZIONI GIURIDICHE
INFORMAZIONI UTILI  

TURISMO CONSAPEVOLE
ONG
Pedofilia
SensibilitÓ culturale
SensibilitÓ ecologica

DARWISH  
TAPPETI & KILIM  
LINK  
VOI E L'EGITTO  
CONTACT  
Nel deserto...

SENSIBILITA' CULTURALE

"Visitare terre lontane e conversare con genti diverse rende saggi gli uomini"

Miguel de Cervantes

In una lettera al proprio figlio, una volta CÚzanne scrisse: "ůLo stesso oggetto visto da un angolo differente fornisce un soggetto di studio del pi¨ alto interesse e cosý variato che penso potrei essere occupato per mesi senza cambiare di posto, semplicemente piegandomi un po' pi¨ a destra o a sinistra."
Tante volte per capirci un po' meglio con qualcuno che "parla un'altra lingua", una lingua che non conosciamo, basterebbe avere il coraggio di ammettere che la nostra non Ŕ l'unica veritÓ.
Pu˛ darsi che pur facendo cose diverse, entrambi "abbiamo ragione" nel luogo e nel momento in cui ci troviamo.
La prima regola da capire in materia di culture, Ŕ l'unica legge universale che io conosco, una legge basata sulla pi¨ famosa teoria di Einstein: la relativitÓ!
Per farla breve, cuccatevi quel che segue, che non ha bisogno di commenti.
E tratto dal primo dÚpliant pubblicato in italiano sull'Egitto, nel 1913, dalla Thomas Coock.
L'autore del messaggio Ŕ il governatore britannico in loco, Lord Kitchener, una mente molto aperta.


Tratto da:

Battelli Cook
sul Nilo
Servizi Organizzati per la Stagione 1913-1914

Programma per visitare
L'EGITTO il Nilo ed il Sudan
con illustrazioni

Pubblicato da: T. COOK & FIGLIO
Direzione Generale: Ludgate Circus Londra - 1913

Programma originale del 1913 dei Battelli CookBakhshish: Avviso
L'attenzione delle Autorità Egiziane è stata sovente richiamata sia dai viaggiatori sia dalle persone che risiedono in paese sugli inconvenienti del " Bakhshish " questa elemosina ingiustificata che gli abitanti dei paraggi del Nilo e degli altri luoghi visitati durante la stagione dai forastieri sottraggono ogni anno ai forastieri medesimi.
L'intenzione dei donatori è certamente buona, ma questo modo di agire, avuto riguardo soprattutto al numero sempre crescente dei forastieri in Egitto, non può che esercitare un cattivo effetto sul senso morale e sul benessere sociale delle classi povere del paese.
Presentemente molti indigeni poveri che abitano i villaggi lungo il Nilo visitati dai forastieri, vivono pressochè completamente su ciò che ricavano col mezzo del " bakhshish " durante i mesi d'inverno. Tale facile mezzo di ottenere press'apoco il necessario per vivere li distoglie dal lavoro.
I bambini sono abituati a considerare la stagione dei forastieri come un'epoca durante la quale essi possono, mendicando e gridando, ottenere per loro e i loro parenti il mezzo di vivere senza far nulla per tutto il resto dell'anno. I pessimi risultati d'un tale sistema sono disgraziatamente troppo chiari.
D'altra parte, dal punto di vista dei viaggiatori, gli inconvenienti di questa mendicità universale sono ugualmente evidenti e non possono che aumentare col tempo a meno che non si trovi un sistema pratico per mettervi ordine.
È naturalmente difficile per le Autorità Governative di escogitare un rimedio pratico per la cessazione di questo stato di cose; il vero rimedio dipende dai viaggiatori stessi.
Se la ricompensa in avvenire non fosse data che per riconoscere un servizio reso, o il danaro non fosse dato che nel caso d'una miseria evidente, la cattiva abitudine di medicare scomparirebbe ben presto, con grande vantaggio degli abitanti e dei forastieri.
E' con questa convinzione che noi esprimiamo la speranza che i nostri compatriotti che viaggiano in Egitto vorranno bene adoperarsi allo scopo di questa importante riforma astenendosi di dare del danaro a tutti coloro che reclamano un " baklishish " e riservando la loro generosità solamente per quelli che effettivamente la meritano.
I forastieri dovrebbero sopratutto astenersi di gettare del danaro dal ponte dei battelli a vapore sui pontoni d'imbarco o sulle sponde del Nilo, per lo scopo di assistere alle lotte che ne risultano; simili spettacoli sono disgustosi e degradanti.

Firmato:
LORD KITCHENER - Ministro plenipotenziario Agente e Console Generale d'Inghilterra.
VON MIQUEL, Ministro plenipotenziario, agente e Console Generale della Germania.
M. PETER A. Jay. Agente e Console Generale degli Stati Uniti d'America.

NEWS
08/05/2018
GRAN TOUR DI PAKISTAN E AFGHANISTAN DALL'8 AL 23 MAGGIO 2018
Partenza da Venezia per Lahore, Pakistan Rientro da Mazar-e-Sharif, Afghanistan, per Venezia Numero massimo di partecipanti: 6/7

03/03/2018
TREKKING CULTURALI A BOLOGNA CON MAURIZIO ROSSI PER L'ASSOCIAZIONE AZALAI
Per tutti i giorni dell'anno su richiesta e secondo disponibilitÓ prenotando a: maurizio.rossi@viaggiazalay.com Durata: 3 ore (7 ore la giornata intera con sosta pranzo)

27/02/2018
ZANZIBAR: GRAN TOUR E VACANZA STUDIO DI LINGUA ARABA
Dal 29 agosto al 6 settembre Voli Qatar Airlines da Milano Malpensa A partire da 2290 euro a persona, 9 giorni a Zanzibar pensione completa.

 
   
< indietro     ^ top   

   
   

VIAGGIAZALAY ®
Email: info@viaggiazalay.com

Conceived and developer by Hg Lab