ViaggiAzalay, turismo consapevole in Egitto

  Home > I nostri viaggi > NEL CUORE DEL SAHARA

lunedì 16 dicembre 2019
 

CHI SIAMO
 

I NOSTRI VIAGGI
 
INFORMAZIONI GIURIDICHE
INFORMAZIONI UTILI  
TURISMO CONSAPEVOLE
DARWISH  
TAPPETI & KILIM  
LINK  
VOI E L'EGITTO  
CONTACT  
Deserto egiziano
I NOSTRI VIAGGI

Cod. AFALG1
NEL CUORE DEL SAHARA

Abstract: 8 giorni, hotel e campi tendati, accompagnamento tecnico e culturale di Maurizio Rossi


Descrizione: Un paese immenso, un paese per lo più desertificato e che, nonostante ciò, propone al visitatore una serie inesauribile di situazioni diverse. Nel passato le colonizzazioni della gente del Mediterraneo, i fenici, i romani, poi gli arabi; il lungo, crudele, protettorato francese ed ora l’indipendenza ed un periodo politicamente tribolato, ma che non ha impedito al turismo di riprendere a scoprire i tesori dell’Algeria, le sue coste, le sue città, quel misterioso mare di sabbia e di roccia che è il Sahara che nel suo cuore contiene quegli straordinari documenti del passato noti come i graffiti rupestri, testimonianza di una antichissima civiltà, degna di tutte le attenzioni. E su tutto domina la natura con e la suggestione del deserto con l’eterno canto dei suoi granelli che rotolano sul mondo creando e disfacendo paesaggi. Una guida completa ricca di cartine e di descrizioni particolareggiate delle oasi, ma soprattutto delle zone preistoriche del sud.

Timeline: 1° giorno Italia-Algeri-Djanet Partenza dall’Italia con volo di linea su Algeri. Cena libera. La sera imbarco su Djanet. Pernottamento in hotel. dal 2° al 4° giorno Tadrart Akakus Partenza per la spedizione in fuoristrada. Ci si dirige ad est verso i bastioni del Tassili n’Ajjer lungo la via che congiunge Djanet all’oasi libica di Ghat. Si raggiunge la falesia del Tadrart Akakus, un “tassili esterno”, di formazione geologica più recente del Tassili. Si penetra in questo mondo fatato attraverso l’entrata spettacolare di El Berdj, per arrivare poi a Moul n’Aga, la “testa della gazzella”, dove la comunione tra roccia e sabbia scolpisce uno dei paesaggi tra i più suggestivi della regione. Antiche falesie vengono inghiottite da dune arrembanti, arditi archi, guglie e torrioni si ergono ed annegano nella rena. Le gole profonde dell’oued In Djeran, scavate dalle grandi alluvioni del quaternario, svelano i segreti di un mondo affascinante e lontano: sulle pareti rocciose e nei ricoveri naturali pitture ed incisioni rappresentano uno splendido corteo di elefanti, mandrie di buoi, gruppi di giraffe, ma anche personaggi misteriosi, simboli e scene erotiche. L’oued In Djeran si perde nel tripudio di dune rosse e castelli sgretolati di Tin Merzuga, dove il tramonto è uno spettacolo indimenticabile. Sul terreno ancora si rinvengono resti archeologici: macine, pestelli, strumenti litici del periodo in cui il Sahara era verde, coltivato e bagnato da grandi fiumi sulle cui sponde si sviluppavano civiltà agro-pastorali. Campi. 5° e 6° giorno Alidemma-erg d’Admer I grandiosi, infiniti meandri dell’oued In Djeran accompagnano i visitatori all’uscita dal Tadrart Akakus. La nuova tappa è la regione di Alidemma, selva di guglie e pinnacoli frastagliati, erosi ed immersi in finissima sabbia dorata, un labirinto di corridoi e fiumare tra sfasciumi di arenaria ed archi poderosi. Poi è la grande distesa del Teneré (il nulla), verso Adrar Mariaou, finchè dalla pianura emerge poderosa la barriera di sabbia dell’erg d’Admer, che si costeggia e poi si scavalca passando a lato di Tisnar (“la sega”) , montagna dal tipico profilo. Si corre nei corridoi tra le dune, le si supera con emozione, si sosta nei vasti anfiteatri di sabbia chiara. Un tramonto e un bivacco sulla sommità delle dune, da cui si domina tutto il territorio, per una nottata eccezionale. Campi. 7° giorno erg d’Admer-Taghaghart-Djanet La vegetazione è totalmente assente in questa imponente sequenza di alte dune modellate dal vento, l’ ambiente è assolutamente sterile ma la sua bellezza è inebriante. Si lascia l’erg per il gran finale: i buoi di Teghaghart, profondamente incisi ed accuratamente levigati, il massimo dell’arte rupestre sahariana. Nell' ansa del fiume si stagliano solitari dei faraglioni rocciosi e nella parte inferiore di una parete alcuni buoi dalle grandi corna sono ritratti nell' atto di abbeverarsi. I musi arrivano a lambire la terra, dove forse un giorno si trovava l’acqua. Poco lontano si incontra una grande tomba solare, magnifico esempio di sepoltura neolitica: un tumulo centrale, due cerchi concentrici di pietre, un viale di accesso. Rientro a Djanet. Cena e stanza a disposizione in hotel. 8° giorno Algeri-Italia Il nottata trasferimento all’aeroporto ed imbarco per Algeri. Corrispondenza per Roma.

Mezzo di trasporto: Voli di linea e fuoristrada Land Rover

Costo: Prezzo per persona in doppia – partenza da Milano – minimo 10 partecipanti con Tour Leader italiano: € 1400.00 La quota comprende: • I voli a/r con Air Algerie in classe economy • Sistemazione in camere doppie standard a Djanet e in tende doppie tipo igloo durante il circuito • Trasferimenti da e per l’aeroporto • Circuito nel deserto a bordo di veicoli fuoristrada tipo Toyota Land Cruiser • Pensione completa, esclusi eventuali pasti ad Algeri • Tutte le escursioni e le visite citate nel programma La quota non comprende: • **Tasse aeroportuali, security tax & fuel surcharge: (€ 71,84 calcolate per la partenza da Roma in data 08-10-09) • Il visto d’ingresso (€ 65) • L’assicurazione medico/bagaglio (€ 70,00) • Eventuali pasti ad Algeri • Le bevande, le mance, gli extra di natura personale, quanto non espressamente citato Supplementi: • Sistemazione in singola: € 100,00 • *Vettore aereo alta stagione: € 100,00 • Partenza da altri aeroporti italiani: € 140,00 (tasse tra 85 e 95 euro a seconda dell’aeroporto) • Assicurazione annullamento facoltativa [Nota]

Informazioni giuridiche

  Stampa


NEWS

05/07/2020
TAJIKISTAN E AFGHANISTAN CON MAURIZIO ROSSI: DALL'ALTIPIANO DEL PAMIR AL CORRIDOIO DEL WAKHAN ATTRAVERSO IL TRATTO PIU' REMOTO DELLE VIE DELLA SETA DAL 5 AL 22 LUGLIO 2020
18 GIORNI ATTRAVERSO IL TRATTO PIU' REMOTO, MISTERIOSO, SCONOSCIUTO DELLA VIA DELLA SETA, IN SICUREZZA E LONTANI DALLE ROTTE TURISTICHE, IN COMPAGNIA DI POPOLI FAVOLOSI

03/02/2020
GILF EL KEBIR: OLTRE OGNI VIA
DAL 3 AL 24 FEBBRAIO CON MAURIZIO ROSSI UN EGITTO SENSAZIONALE,MISTERIOSO, SCONOSCIUTO. PRENOTAZIONI ENTRO IL 2 GENNAIO 2020: maurizio.rossi@viaggiazalay.com

03/03/2018
TREKKING CULTURALI A BOLOGNA CON MAURIZIO ROSSI PER L'ASSOCIAZIONE AZALAI
Per tutti i giorni dell'anno su richiesta e secondo disponibilità prenotando a: maurizio.rossi@viaggiazalay.com Durata: 3 ore (7 ore la giornata intera con sosta pranzo)

 
   
< altri viaggi     < indietro     ^ top   

   
   

VIAGGIAZALAY ®
Email: info@viaggiazalay.com

Conceived and developer by Hg Lab