ViaggiAzalay, turismo consapevole in Egitto

  Home > I nostri viaggi > Pakistan, il Paese dei Puri

mercoledì 26 giugno 2019
 

CHI SIAMO
 

I NOSTRI VIAGGI
 
INFORMAZIONI GIURIDICHE
INFORMAZIONI UTILI  
TURISMO CONSAPEVOLE
DARWISH  
TAPPETI & KILIM  
LINK  
VOI E L'EGITTO  
CONTACT  
Deserto egiziano
I NOSTRI VIAGGI

Cod. ASPA01
Pakistan, il Paese dei Puri

Abstract: Partenza da Roma con volo di linea per Islamabad. 22 giorni, 21 notti nella migliore sistemazione possibile in loco, con accompagnatore esperto professionista dall'Italia e guide locali anglofone.


Descrizione: Pakistan: un vero caleidoscopio che ci svela l’origine di culture antiche, contemporanee a quella egizia e mesopotamica, come quelle di Harappa e Moenjodaro, popolato da genti ospitali e generose, ricco di una natura esuberante e spettacolare, di ecosistemi misteriosi e affascinanti. Questo viaggio è un’esperienza esclusiva e appagante, possibile soltanto dalla fine di marzo ai primi di novembre, e adatto a viaggiatori in buona forma fisica: si raggiungono altitudini considerevoli, intorno ai 5000 metri.
Si tratta di un itinerario completo e accuratamente studiato, in autobus e jeep 4x4, attraverso zone remote e angoli di paradisi sconosciuti, di grande interesse etnografico oltre che naturalistico.
Si incontrano comunità antiche, pre-islamiche come quella dei Kalash, o tribali, come i pathan o gli Hunza ismailiti di Karimabad.
Si attraversano passi storici, la cui difficoltà ha determinato il corso della storia, come il Khayber sulla via per Kabul e il Lowari, nell’Indukush. I percorsi sono difficili, con strade o piste a tornanti a strapiombo su valli profondissime, o ancora attraverso deserti, come il Sind, che nel periodo estivo sono tra le aree più calde del pianeta. A luglio e agosto le piogge possono causare smottamenti lungo le piste di montagna, bisogna quindi essere pazienti in caso di ritardi.
Lo splendore del Karakorum, con la più alta densità del mondo di picchi oltre i 7000 metri, di città come Peshawar, crocevia carovaniero, Multan, splendidamente islamica, e Lahore, capitale Moghul, pagine vive di un libro di Kipling sopravvissute al tempo e alla storia, la vita infinita sulle sponde ruggenti dell’Indo, entreranno per sempre nell’anima.


Timeline: Arrivo in mattinata e sistemazione in hotel 4 stelle a Islamabad.
Visita della città, opera post-moderna di Kostantinos Doxiadis a partire dal 1961, e della grande Moschea di Shah Faisal, che può ospitare fino a cento mila fedeli. Nel pomeriggio visita di Rawalpindi, con i suoi bazar Rajah e Saddar e le torri indù del centro storico.
Il secondo giorno si vola a Skardu, nel Kashmir pakistano, tra le più alte montagne del mondo: K2, Rakaposhi, l’Haramosh e il Nanga Parbat, la montagna nuda.
Terzo giorno: dedicato alle escursioni nelle valli e tra i ghiacciai del Baltistan.
Quarto giorno: partenza per Gilgit, 1450 m. Passeggiata al bazar e visita delo spettacolare ponte sospeso.
Quinto giorno: proseguimento per Hunza, l’sola etnico-linguistica della valle di Shangri Là, l’antico regno degli Ismailiti di Aga Khan. Arrivo a Karimabad nel pomeriggio e sosta davanti al Rakaposhi: 7788 metri.
Sesto giorno: escursione al Parco Nazionale del Kunjarab Pass, 4900 m.
Settimo giorno: escursione nella Valle dell’Hunza, rientro a Gilgit nel tardo pomeriggio.
Ottavo giorno: Partenza per Chilas, visita delle incisioni rupestri di Shatial, dopo un sospiro di fronte alle maestose creste himalayane del Nanga Parbat, 8125 metri.
Nono/decimo giorno: fuoristrada e trekking per Chitral, attraverso Shandur Pass, 4260 m. Arrivo nel primo pomeriggio e sistemazione in hotel. Visita del bazar chitrali.
Undicesimo giorno: Partenza per le valli dei Kalash: Bumburet, Rumbur e Birir, attraverso il Passo di Utak, nel Kafiristan. Sono rimasti in 3000, i discendenti di Alessandro il Grande devoti dei 33 dei, costruttori di statue di legno per i loro morti deposti in casse di legno sotto al sole. Le donne indossano lunghi copricapo di ciprie e coralli, ricordo di antichi traffici carovanieri.
Dodicesimo giorno: Dopo aver visitato il palazzo del Mir di Chitral, ammirato la dimora delle Fate, il Tirich Mir, raggiungiamo Dir.
Arrivo in serata a Saidu Sharif, nello Swat, una valle verdissima.
Tredicesimo giorno: visita dei resti archeologici di But Kara, uno dei templi buddisti più importanti del mondo. Passeggiata al bazar di Minora. Sosta a Taktht-i-Bhai, per la visita del monastero buddista fondato nel I secolo avanti Cristo.
Arrivo in serata a Peshawar, la più antica città vivente del Pakistan, crocevia carovaniero di merci e civiltà, capitale della Nazione Pathan e della Frontiera del Nord Ovest.
Quattordicesimo: giorno dedicato alla scoperta d Peshawar: Kissa Kwani e Kabuli Bazar, la Moschea di Mahabat Khan, in marmo bianco, il Forte Balaishar, il Museo archeologico, che ospita una splendida collezione di miniature Gandhara …
Quindicesimo giorno: Escursione a Darra Adam Khel, in zona tribale. Nel pomeriggio, escursione al Khiber Pass, da dove ammireremo la pianura sul lato afgano, e Landhi Khotal. Visita dei mercati di frontiera e rientro in serata.
Sedicesimo giorno: partenza per Taxila, dove si visita la zona archeologica del più importante centro della civiltà Gandhara. Proseguimento per Latore, attraverso la verde pianura del Punjab.
Diciassettesimo:giorno dedicato alla scoperta di Lahore, capitale moghul: il Museo, che fu organizzato dal padre dello scrittore Rudyard Kipling, e che conserva splendidi reperti provenienti dagli scavi lungo la Valle dell’Indo, tra i quali il celebre Buddha digiunante; il Forte del XVI secolo e la moschea Badshahi, di fronte ad esso, tra le più grandi del mondo. Dai suoi minareti, la vista sul labirinto di legno della città antica offre emozioni indimenticabili. I balconi intagliati delle vecchie case di Anarkali Bazar, la tomba di Jeanghir, l’imperatore del XVII secolo, fatta edificare dalla moglie Noor Jehan, il mausoleo della stessa Noor Jehan e la decoratissima moschea di Wazir Khan, costruita nel 1634, unica in stile persiano nel Pakistan. Il tempio d’oro, monumento sikh della città, e i deliziosi giardini Shalimar, sui quali furono modellati quelli di Nuova Delhi, con i canali e le 400 fontane…
Diciottesimo giorno: Visita della zona archeologica di Harappa. Arrivo a Multan nel tardo pomeriggio.
Diciannovesimo giorno: Visita dei mausolei dei mistici sufi, in particolare della tomba di Shams, maestro spirituale di Rumi (XIII secolo), il mistico islamico fondatore della confraternita dei Dervisci roteanti di Konya. Passeggiata al bazar e alla città vecchia, sopravvissuta all’invasione di Alessandro Magno. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Sukkur, in treno.
Arrivo in serata.
Ventesimo giorno: Visita del sito archeologico di MoenjoDaro, nel deserto del Sind, una delle più antiche città del mondo. Arrivo a Karachi in serata.
Ventunesimo giorno: Visita della città, del Mausoleo di Jinnah e di Clifton Beach.
Nel pomeriggio, escursione nel delta dell’Indo, alla necropoli islamica di Thatta.
Ventiduesimo giorno: trasferimento in aeroporto di buon mattino e partenza per Roma con volo di linea.


Mezzo di trasporto: Voli di linea, minibus privati, fuoristrada Land Rover.

Costo: 3995 euro a persona, pensione completa; sono esclusi eventuali supplementi (singola, alta stagione, carburante), tasse aeroportuali in loco, mance e bevande, extra di carattere personale. [Nota]

Informazioni giuridiche

  Stampa


NEWS

05/07/2019
TAJIKISTAN E AFGHANISTAN CON MAURIZIO ROSSI: DALL'ALTIPIANO DEL PAMIR AL CORRIDOIO DEL WAKHAN ATTRAVERSO IL TRATTO PIU' REMOTO DELLE VIE DELLA SETA DAL 5 AL 22 LUGLIO 2019
18 GIORNI ATTRAVERSO IL TRATTO PIU' REMOTO, MISTERIOSO, SCONOSCIUTO DELLA VIA DELLA SETA, IN SICUREZZA E LONTANI DALLE ROTTE TURISTICHE, IN COMPAGNIA DI POPOLI FAVOLOSI

03/03/2018
TREKKING CULTURALI A BOLOGNA CON MAURIZIO ROSSI PER L'ASSOCIAZIONE AZALAI
Per tutti i giorni dell'anno su richiesta e secondo disponibilità prenotando a: maurizio.rossi@viaggiazalay.com Durata: 3 ore (7 ore la giornata intera con sosta pranzo)

27/02/2018
ZANZIBAR: GRAN TOUR E VACANZA STUDIO DI LINGUA ARABA
Dal 29 agosto al 6 settembre Voli Qatar Airlines da Milano Malpensa A partire da 2290 euro a persona, 9 giorni a Zanzibar pensione completa.

 
   
< altri viaggi     < indietro     ^ top   

   
   

VIAGGIAZALAY ®
Email: info@viaggiazalay.com

Conceived and developer by Hg Lab