ViaggiAzalay, turismo consapevole in Egitto

  Home > I nostri viaggi > L'INDIA CHE NON TI ASPETTI: PUNJAB, HIMACHAL PRADESH E LADAKHCON MAURIZIO ROSSI

martedì 20 ottobre 2020
 

CHI SIAMO
 

I NOSTRI VIAGGI
 
INFORMAZIONI GIURIDICHE
INFORMAZIONI UTILI  
TURISMO CONSAPEVOLE
DARWISH  
TAPPETI & KILIM  
LINK  
VOI E L'EGITTO  
CONTACT  
Deserto egiziano
I NOSTRI VIAGGI

Cod. ASIN07
L'INDIA CHE NON TI ASPETTI: PUNJAB, HIMACHAL PRADESH E LADAKHCON MAURIZIO ROSSI

Abstract: Viaggio culturale e d'avventura in Ladakh,
partenza da Milano su Delhi, visita di Agra,
Amristar e Himachal Pradesh per raggiungere
il tetto dell'Himalaya indiano via terra.
Pensione completa.



Descrizione: Un viaggio davvero speciale! Le terre del
Ladakh si estendono lungo l’altopiano
tibetano - himalayano, entro
i confini dell’India, lungo l’alto corso
del fiume Indo, a un’altitudine tra i 3600
e i 3800 m.s.l., tra le tre catene
montuose: Nubra, Ladakh e Zanskar. Il
Ladahk è abitato da genti etnicamente e
linguisticamente tibetane che
professano il buddismo tantrico. Essendo in
territorio della Repubblica Indiana i
magnifici “gompa” (monasteri
fortificati) non hanno subito, a differenza
di quelli del Tibet, le distruzioni
inflitte dai cinesi. In Ladakh gli
alberghi saranno modesti e si prevedono
accampamenti in caratteristici campi
tendati.


Timeline: 1° giorno: Milano - Delhi
Partenza con volo di linea da Milano.
Arrivo a Delhi e dopo il normale disbrigo
delle pratiche per passare la
dogana e l’ufficio immigrazione, troverete
ad attendervi il ns corrispondente che vi
assisterà passo per
passo in questo indimenticabile viaggio.
Trasferimento in hotel, check-in e
sistemazione in camera
2° giorno: Delhi
Dopo la prima colazione, visita della città
di Delhi, capitale dell’India ed attiva
metropoli. Qui regnarono le
dinastie Indú , Musulmane e Mughal, come
anche gli Inglesi. La Vecchia e la Nuova
Delhi presentano un
sensazionale miscuglio di suoni e colori
con la città antica costruita
dall’imperatore Shah Jahan, l’ideatore
del Taj Mahal, e la città nuova costruita
nel 1911 dagli inglesi. Inizierete la
visita in ciclo rishò tra le stradine
della vecchia Delhi, Forte Rosso, Moschea
del venerdì, Chadny Chok. Poi l’India Gate
(la Grande Porta
dell’India), gli Edifici governativi , il
Parlamento, il Palazzo Presidenziale.
Rientro in hotel ne pomeriggio.
Pernottamento.
3° giorno: Delhi - Amritsar (treno diurno 5
ore circa)
Dopo colazione treno per Amritsar. Arrivo e
sistemazione in albergo. Visita della
città, famosa per essere il
centro spirituale deila religione Sikh, che
fonda principi dell'Islam e principi
dell'Indiusmo. Pomeriggio
dedicato alla visita del tempio d’Oro (è
realmente rivestito di lamine di rame
dorato), il luogo più sacro per la
religione Sikh. Si trova al centro della
parte vecchia di Amritsar. Chiamato Hari
Mandir e circondato da una
piscina e si arriva percorrendo un lungo
ponte. Tutti i visitatori debbono togliersi
le scarpe, lavarsi i piedi e
coprire il capo. Rientro in albergo e
pernottamento.
4° giorno: Amritsar - Dharamsala (200 km 6
ore circa)
Dopo colazione partenza alla volta di
Dharamsala. Sosta per il pranzo. Arrivo a
Dharamsala nel pomeriggio
e sistemazione in albergo. Tempo libero per
realx e passeggaite. Pernottamento.
5° giorno: Dharamsala ( McLeod Ganj)
Dopo colazione visita di McLeod Ganj,
piccolo e animato villaggio in cui risiede
S.S. Dalai Lama dopo
l’espulsione dal Tibet da parte della Cina.
Sorge nella bellissima Kangra Valley. Il
villaggio, tipicamente
tibetano, richiama numerosi pellegrini da
tutto ilmondo. Tempo a disposizione per
attività proprie.
Pernottamento.
6° giorno: Dharamsala - Manali (245 km 6/7
ore)
Dopo colazione partenza alla volta di
Manali. Sosta per il pranzo a Mandi. Arrivo
a Manali nel pomeriggio e
sistemazione in Albergo. Tempo libero pre
relax e passeggiate. Pernottamento.
7° giorno: Manali
In mattinata visita di Old Manali con le
sue caratteristiche case di legno, Di
seguito visita al Dhungri. Temple
(Hadimba temple) costruito in legno nel XVI
secolo. Nel pomeriggio visita al villaggio
di Naggar, (1 ora circa)
per vedere la casa-museo di Nicholas
Roerich. Nel pomeriggio rientro in albergo.
Pernottamento
8° giorno: Manali - Sarchu (220 km 8/10
ore)
Dopo colazione partenza per il passo
Rothang (3978 metri slm.) che dà accesso
alla valle di Spiti. Si
raggiunge Keylong , antica capitale del
principato di Lahul Spiti. Prosegurndo per
Sarchu e scendendo
verso la piana di Darcha, si risale verso
il passo Baralacha (4883) per entrare nel
bacino più orientale
dello Zanskar. Cena e pernottamento in
campo tendato.
9° giorno: Sarchu - Leh (250 km 8/10 ore)
n un paesaggio montano di rara bellezza
attraversiamo le catene dello Zanskar. Si
valica il passo Lachlung
(5060 metro slm) per poi raggiungere il
passo più alto del percorso, il passo
Taglang (5328 metri slm). Si
scende in valli semidesertiche passando per
gli alpeggi di Rumtse, Gya e Meru.
Ghiacciai in lontananza,
picchi rocciosi, minuscoli appezzamenti di
terra coltivata: stupendo! Arrivo a Leh in
serata. Cena e
pernottamento in hotel.
10° giorno: Leh - Tiksey - Shey Palace -
Stok Palace - Leh
Dopo la prima colazione, partenza alla
scoperta del Monastero di Tiksey: una
struttura imponente, sopra i
resti di un vecchio monastero, abitato da
più di 80 monaci, dai 5 anni ai 70 anni di
età. Vi sono una miriade
di mulini da preghiera che girano ad ogni
ora del giorno, vengono fatti ruotare con
la mano destra in senso
orario affinché il mantra della compassione
“Om mani padme hum”, scritto in pergamene
introdotte nelle
cavità possa diffondersi nell’aria e
produrre benefici. All’interno vi sono
interessantissime statue e stupendi
affreschi. Visitare Thiksey è un'
esperienza unica, si passa da cunicoli e
cappelle buie fortemente
suggestive, a stanze solari, con statue
gigantesche e coloratissime. Shey Palace:
Shey, 15 km a sud di Leh,
era un tempo la residenza estiva dei re del
Ladakh. Nel Gompa, ancora parzialmente in
uso e oggi
sottoposto a restauri, si trova una
biblioteca, una collezione di thangka
(nell’arte tibetana è una
rappresentazione sacra rettangolare dipinta
su un tessuto) e nei dintorni molti stupa e
mani, muri con
iscrizioni sacre. Stok Palace: Il museo del
palazzo ospita oltre alle belle pitture del
diciassettesimo secolo
una serie di tanka di Padmasambhava e
alcuni interessanti gioielli tra cui il
Perak reale. Pernottamento in
hotel.
11° giorno: Leh - Hemis - Leh Palace -
Tzemo Gompa - Leh
Dopo la prima colazione partenza per la
visita all’Hemis Gompa. Lo Hemis Gompa si
trova a circa 45km a
sud di Leh, noto anche come Chang-Chub-Sam-
Ling, ovvero “Luogo solitario della persona
compassionevole”, è situato in una bella
valle, circondato da corsi d’acqua e da
“mani” (mura di pietra
ricoperte di iscrizioni sacre) ed è un
luogo dove regna il silenzio e la pace.
L’Hemis Gompa ha un significato
religioso per i buddhisti locali che sono
tenuti a recarvisi almeno una volta nella
vita; inoltre qui si svolge una
volta l’anno (giugno/luglio) la festa che
commemora la nascita di un grande saggio
indiano,
Padmasambhava. Ogni dodici anni, durante
l’anno della Scimmia, durante la festa
viene esposto il thangka.
Il Leh Palace fu costruito nel XVI secolo,
ma oggi è abbandonato e assai danneggiato,
in conseguenza della
guerra del Ladakh contro il Kashmir nel
secolo scorso. Le montagne dello Zanskar,
dall’altra parte del Fiume
Indo, sembrano vicinissime. Il palazzo è
stato venduto alla Società Archeologica
Indiana dalla famiglia reale
Ladakhi ed è in corso un ambizioso progetto
di ristrutturazione. Il Namgyal Tsemo Gompa
è il monastero
che sovrasta la città vecchia di Leh,
bellissimo l’interno con meravigliose e
mastodontiche statue.
Pernottamento in hotel.
12° giorno: Leh - Passo Kardungla - Diskit
- Hunder (173 km, 5 ore circa)
Dopo la prima colazione partenza per il
Passo Kardungla, il “cappello del globo
stradale” , che offre dai suoi
5603 mt., dei panorami mozzafiato. Quassù
in due ore, può esserci pioggia, sole,
grigio, nebbia, neve,
vento, cielo azzurro. Lo sguardo spazia sui
rilievi del Karakorum e sulla splendida
Nubra Valley. Questa
valle, tagliata fuori dal mondo, solcata
dal corso del fiume Nubra, si estende
dominata da imponenti pareti
granitiche a strapiombo, a tratti incise da
profonde fenditure verticali ed è
punteggiata, nei punti più fertili, da
villaggi e campi coltivati il cui verde
intenso contrasta con il deserto di
montagna circostante. Proprio qui
transitavano le carovane cariche di sete,
oro ed altri preziosi, dirette alla Valle
dell’Indo. Visita dei Monasteri
di Diskit e Hunder, i più antichi della
valle. Pranzo, cena e pernottamento in
campo tendato Deluxe.
13° giorno: Nubra Valley - Sumur (60 km, 2
ore circa)
Dopo la colazione, partenza per risalire la
Valle di Nubra. Questa valle, tagliata
fuori dal mondo, solcata dal
corso del fiume Nubra, si estende dominata
da imponenti pareti granitiche a
strapiombo, a tratti incise da
profonde fenditure verticali ed è
punteggiata, nei punti più fertili, da
villaggi e campi coltivati il cui verde
intenso contrasta con il deserto di
montagna circostante. Proprio qui
transitavano le carovane cariche di
sete, oro ed altri preziosi, dirette alla
Valle dell’Indo. All’arrivo a Sumur, visita
della Gompa di Sumur.
Trasferimento nel campo fisso,
sistemazione, pranzo, cena e pernottamento.
14° giorno: Sumur - Leh (115 km, 3 ore
circa)
Dopo la prima colazione, partenza per Leh.
All’arrivo, trasferimento in hotel, check-
in e sistemazione nelle
camere riservate. Tempo libero tra le
viuzze di Leh. Pernottamento in hotel.
15° giorno: Leh - Alchi (60 km, 2 ore
circa)
Dopo la prima colazione, partenza per
Alchi. All’arrivo, sistemazione in resort e
pranzo. Nel pomeriggio,
visita del villaggio e del piccolo gompa
che racchiude affreschi vecchi di 1000
anni, tra i più antichi ti tutta la
regione. Alchi, fu fondato nell’11° secolo
dal re Atisha. Il monastero è stato
decorato dai maggiori artisti del
Kashmir e del Tibet ed è famoso anche per
la raccolta di statue del Buddha realizzate
in terracotta dipinta.
Pernottamento
16° giorno: Alchi - Lamayuru - Alchi
Dopo la prima colazione, partenza per
Lamayuru, situato a 55 km da Alchi, che
ospita il collegio monastico
più antico del Ladakh. Il cuore del
monastero è la grotta dove visse e meditò
il mistico e yogin Naropa,
l’autore degli insegnamenti esoterici
conosciuti come i “Sei Yoga di Naropa”.
Rientro a Alchi e pernottamento
17° giorno: Alchi - Leh - Delhi
Dopo la prima colazione partenza alla volta
dell'aeroporto di Leh e volo interno per
Delhi e sistemazione in
hotel day use. In serata volo di riento in
Italia
Fine del Viaggio

Mezzo di trasporto: Voli di linea, pullmino, mezzi fuoristrada

Costo: 3980 euro a persona. Supplemento singola 490 euro. La quota comprende: voli di linea come da itinerario in classe economica (in classe di prenotazione dedicata con posti limitati); trasferimenti a destinazione aeroporto/hotel e viceversa, nei giorni di effettuazione del tour; accompagnatore Boscolo Travel Inside dall’Italia; guide locali parlanti italiano e/o inglese; sistemazione negli alberghi indicati o similari, in camera doppia con prima colazione; trattamento di pensione completa come da programma, bevande escluse; trasporto con automezzi privati con aria condizionata; facchinaggio negli alberghi; ingressi e visite con guide locali come da programma; tasse e percentuali di servizio. La quota non comprende: C.I.P. (Costo Individuale di Partecipazione) Euro 60,00 per persona e Assicurazione; tasse aeroportuali italiane ed estere; visto di ingresso in India; bevande ed extra in genere, escursioni facoltative; mance: un fondo mance di circa Euro 60,00 a persona verrà raccolto dall’accompagnatore non appena arrivati in India, da destinare al personale di servizio del tour; spese personali e tutto quanto non indicato ne “La quota comprende”. Direzione Tecnica: Passaggio in India, Accreditati presso l'ufficio del turismo indiano di Milano. [Nota]

Informazioni giuridiche

  Stampa


NEWS

03/10/2020
"SANTO IO SANTO TU. Santi sotto le due Torri" Mostra di Roberta Dallara
Inaugurazione 3 ottobre ore 18.00 BASILICA SANTI BARTOLOMEO e GAETANO, BOLOGNA

05/07/2021
TAJIKISTAN E AFGHANISTAN CON MAURIZIO ROSSI: DALL'ALTIPIANO DEL PAMIR AL CORRIDOIO DEL WAKHAN ATTRAVERSO IL TRATTO PIU' REMOTO DELLE VIE DELLA SETA DAL 5 AL 22 LUGLIO 2021
18 GIORNI ATTRAVERSO IL TRATTO PIU' REMOTO, MISTERIOSO, SCONOSCIUTO DELLA VIA DELLA SETA, IN SICUREZZA E LONTANI DALLE ROTTE TURISTICHE, IN COMPAGNIA DI POPOLI FAVOLOSI

08/10/2020
Visita alla mostra "Monet e gli Impressionisti" a Bologna
Giovedì 8 ottobre alle 19 davanti a Palazzo Albergati, Via Saragozza, 28. Per info e prenotazioni: maurizio.rossi@viaggiazalay.co m

 
   
< altri viaggi     < indietro     ^ top   

   
   

VIAGGIAZALAY ®
Email: info@viaggiazalay.com

Conceived and developer by Hg Lab